News su Impresa

RSS delle notizie Free del Quotidiano IPSOA pubblicate nell'area Impresa
  1. La Fondazione e il Consiglio Nazionale dei dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili hanno pubblicato gli “Orientamenti interpretativi in materia di misure di prevenzione patrimoniali non ablative”. Il documento redatto in collaborazione con magistrati di tutta Italia, sottolinea l’utilità di un sistema progressivo delle misure di prevenzione. Giancola e Tedesco, consiglieri nazionali dei commercialisti delegati alle funzioni giudiziarie, hanno dichiarato che “Andare oltre la mera confisca e puntare maggiormente sulle misure non ablatorie favorisce il reinserimento dei patrimoni depurati nel circuito della legalità”.
  2. Tra gli indici macro della settimana spiccano le prime stime sull’inflazione di giugno e giovedì i dati sull’occupazione in Italia e negli Stati Uniti (dove venerdì vigilia del Giorno dell’Indipendenza, i mercati sono fermi). Si chiudono le Opa su Gedi, Retelit e Guala. Mercoledì, giorno di inizio del semestre tedesco di presidenza della Ue, escono i verbali dell’ultima riunione della Fed.
  3. Nell’assemblea di martedì i soci di Pop Bari decidono la trasformazione della banca in spa. Mercoledì arrivano i numeri delle immatricolazioni di auto nel mese di giugno mentre giovedì l’Istat fornirà i dati del mercato del lavoro in maggio.
  4. Dopo il lockdown determinato dall’emergenza da Covid-19, per imprese e professionisti è il momento di ripartire. La sfida è riuscire a gestire al meglio la ripresa economica, mantenendosi in regola con gli adempimenti e cogliendo soluzioni operative e opportunità, pur in un quadro normativo complesso e articolato, frutto della legislazione emergenziale degli ultimi mesi. Come fare le scelte giuste? Il Dossier “Coronavirus: come ripartire” mette a disposizione gli strumenti per essere sempre aggiornati: l'informazione, l’interpretazione, la consulenza e l’approfondimento sui temi legati alla ripresa economica e sulle novità dei decreti Liquidità e Rilancio.
  5. Slitta al 1° gennaio 2021 l’applicazione di plastic e sugar tax, rispettivamente le imposte sul consumo di imballaggi usa e getta in plastica non compostabile e sulle bevande edulcorate. La proroga, prevista dal decreto Rilancio, ha l’obiettivo di sostenere le imprese dei settori del packaging in plastica e delle bevande gasate in considerazione delle difficoltà economiche causate dal lockdown, per l’emergenza Covid-19, che ha causato un forte calo della domanda. Si tratta tuttavia di un tema ancora dibattuto che potrebbe volgere, durante la conversione del decreto legge, addirittura fino alla possibile cancellazione delle imposte per dare maggiore respiro alle aziende produttrici dei prodotti interessati.