News su Impresa

RSS delle notizie Free del Quotidiano IPSOA pubblicate nell'area Impresa
  1. Non è lecito l'invio di comunicazioni commerciali ai possessori di tessere fedeltà che non abbiano espresso uno specifico e libero consenso all'uso dei propri dati a fini di marketing. A dichiararlo il Garante della Privacy nel provvedimento adottato nei confronti di un'importante catena di negozi che ha continuato ad inviare, ai possessori della tessera, messaggi pubblicitari nonostante gli stessi avessero più volte richiesto di essere cancellati dalla mailing list. Il Garante ha ingiunto alla società di implementare misure organizzative e tecniche adeguate per garantire la corretta gestione dei diritti degli interessati, assicurando anche il tracciamento puntuale delle richieste ricevute dalla clientela, e così poter comprovare il rispetto (accountability) degli adempimenti privacy.
  2. Deve essere rimossa dal Google la Url contenente una notizia non più attuale e non aggiornata, relativa ad un rinvio a giudizio avvenuto dieci anni prima, riguardo al quale era poi però intervenuta una sentenza definitiva di assoluzione. Il Garante ha sottolineato che il pregiudizio subito dal professionista interessato dalla reperibilità sul web della Url in questione non poteva ritenersi bilanciato da un interesse della collettività a conoscere informazioni che risultavano inesatte e non aggiornate alla luce degli sviluppi procedimentali avuti poi dalla vicenda.
  3. A Francoforte giovedì è in programma la conferenza stampa di Mario Draghi. Lunedì Eni stacca il dividendo che andrà in pagamento mercoledì.
  4. Pochi dubbi tra gli scommettitori: a Downing Street arriverà Boris Johnson, che sarà anche nuovo leader dei Tories dopo la stagione di Theresa May. ISTAT, così la fiducia dei consumatori in luglio. Semestrali (con molti profit warning) delle case automobilistiche.
  5. Inoltrato, agli Uffici ministeriali competenti, un documento con proposte di correzione al codice della crisi predisposto dall’università di Torino, tramite il centro CRISI d’impresa e con la collaborazione del comitato scientifico dell’Istituto Governo Societario. Il documento elaborato contiene alcune proposte che rappresentano l’esito di una prima parte di riflessioni che sono in corso. Ciascuna proposta riporta l’indicazione del suo autore, un articolato con “testo a fronte” di raffronto con la disciplina contenuta nel Codice della crisi e una breve illustrazione delle ragioni della sua formulazione.