News su Impresa

RSS delle notizie Free del Quotidiano IPSOA pubblicate nell'area Impresa
  1. Nel Codice della crisi d’impresa e dell’insolvenza la prosecuzione dell’attività aziendale viene assicurata anche mediante meccanismi di salvaguardia dei livelli occupazionali. Il nuovo Codice mantiene e rafforza la figura del concordato in continuità prevedendo la gestione dell’azienda o la ripresa dell’attività da parte di un soggetto diverso dal debitore a seguito di cessione, usufrutto, affitto e conferimento. In tal caso, il soggetto destinato a proseguire l’attività imprenditoriale deve garantire, per minimo un anno dall’omologazione del concordato, il mantenimento o la riassunzione di almeno la metà della media dei lavoratori impiegati dal debitore nei due esercizi antecedenti il deposito del ricorso. Quali sono le altre regole a tutela dell’occupazione?
  2. I consulenti finanziari indipendenti e le società di consulenza finanziaria, che operano alla data del 31 ottobre 2007 e che hanno chiesto (entro il 30 novembre 2018) di iscriversi al nuovo Albo unico dei consulenti finanziari, possono continuare a prestare assistenza verso i propri clienti in attesa dell’ammissione da parte dell’Organismo Consulenti Finanziari. La deroga, prevista dalla legge di Bilancio 2019, è temporalmente limitata: ha, infatti, una validità massima di 180 giorni dalla domanda di iscrizione, plausibilmente il tempo necessario per concludere l’iter di approvazione della pratica.
  3. L’Ecofin avvierà negoziati con il Parlamento europeo per un accordo politico sulla vigilanza sulle attività antiriciclaggio. È una delle decisioni della riunione del 22 gennaio 2019 dei Ministri finanziari dell’UE, svoltasi a Bruxelles. Oltre alla revisione del sistema europeo di vigilanza finanziaria, i temi all’ordine del giorno erano InvestEU - ossia la proposta che riunisce in un unico programma i diversi strumenti finanziari attualmente disponibili per sostenere gli investimenti e la creazione di posti di lavoro nell'UE - l’analisi delle varie proposte legislative in corso relative ai servizi finanziari e, last but not least, la presentazione del programma di lavoro della presidenza
  4. Con la circolare n. 3713/C del 18 gennaio 2019, il Ministero dello Sviluppo economico illustra le semplificazioni previste, a favore delle società di mutuo soccorso in sede di modifica dello statuto costitutivo, dal D.M. 21 dicembre 2018, che modifica il D.M. 6 marzo 2013 in materia di iscrizione delle società di mutuo soccorso nella sezione del registro delle imprese relativa alle imprese sociali e nella apposita sezione dell’albo delle società cooperative. Il provvedimento alleggerisce il peso burocratico e le formalità connesse .
  5. Con la circolare n. 3712/C del 17 gennaio 2019, il Ministero dello Sviluppo economico ha reso chiarimenti sulla cancellazione dal Registro delle imprese di società ed imprese individuali, con particolare riguardo all’obbligo di possesso ed iscrizione della PEC. In capo all’impresa, precisa il Ministero, grava la responsabilità della validità dell’indirizzo PEC comunicato per tutto il periodo in cui l’iscrizione permane, mentre la Camera di commercio, cui non spetta alcun compito di verifica, è tenuta a provvedere tempestivamente all’iscrizione.