News su Bilancio e Contabilità

RSS delle notizie Free del Quotidiano IPSOA pubblicate nell'area Bilancio
  1. Le imprese che ricevono sovvenzioni, contributi, incarichi retribuiti e vantaggi economici di qualunque genere dalle Pubbliche amministrazioni, o comunque a carico delle risorse pubbliche, hanno l’obbligo di pubblicare tali importi nella nota integrativa del bilancio di esercizio e dell’eventuale bilancio consolidato. È quanto dispone, in ottemperanza ad una serie di obblighi di pubblicità e di trasparenza, la legge annuale per il mercato e la concorrenza.. Per evitare l’accumulo di informazioni non rilevanti è fissata una soglia minima di 10.000 euro annui al di sotto della quale la pubblicazione non è dovuta.
  2. Trascorso un anno dall’adozione del decreto di endorsement interno dell’IFRS 15 (“Revenue from Contracts with Customers”), può essere utile fare il punto sulle principali questioni emerse in merito ai riflessi fiscali delle nuove regole contabili che hanno trovato applicazione - invia ordinaria - a partire dai bilanci 2018. Come si avrà modo di approfondire, partendo dall’impostazione adottata dal D.M. 10 gennaio 2018, è possibile distinguere fenomeni contabili riconosciuti in derivazione rafforzata e fenomeni contabili non riconosciuti fiscalmente. È evidente che le maggiori criticità sul piano operativo discendano proprio dall’applicazione concreta del disconoscimento fiscale di questi ultimi.
  3. Con comunicato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale dell’8 gennaio 2019, il Ministero dello Sviluppo economico ha reso noto che - dal 23 novembre 2018 - è disponibile sul sito istituzionale dell’AGID - Agenzia per l'Italia digitale la nuova versione delle tassonomie XBRL dei documenti che compongono il bilancio ai fini del deposito al registro delle imprese. La nuova tassonomia PCI 2018-11-04 si applicherà obbligatoriamente a partire dal 1° marzo 2019 per i conti annuali e consolidati redatti secondo le regole civilistiche post D.Lgs. n. 139/2015 riferiti ad esercizi chiusi il 31 dicembre 2018 o in data successiva.
  4. Con un comunicato stampa del 9 gennaio 2019, l’International Financial Reporting Standards (IFRS) ricorda che l'IFRS 16 Leasing, che sostituisce lo IAS 17 Leasing e le relative interpretazioni, sarà efficace per i bilanci annuali che hanno inizio dal 1 ° gennaio 2019 o successivamente. Tra i vantaggi che deriveranno dalla applicazione dell'IFRS 16 ci sarà la facilitazione di confrontare le società che affittano le loro attività con società che prendono in prestito denaro per acquistare i loro beni, creando condizioni di parità.
  5. Il 31 gennaio scade il termine per il versamento del contributo annuale di iscrizione all’Albo dei Revisori legali per l’anno 2019, il cui importo è pari ad euro 26,85. A comunicarlo è il Ministero dell’Economia e delle Finanze il quale ricorda, inoltre, che gli interessati riceveranno un avviso di pagamento presso la casella PEC personale risultante dal Registro dei revisori legali, ovvero a mezzo del servizio postale ordinario.