News su Bilancio e Contabilità

RSS delle notizie Free del Quotidiano IPSOA pubblicate nell'area Bilancio
  1. L'International Accounting Standards Board (Board) ha emesso degli emendamenti all'IFRS 17 Contratti assicurativi al fine di rendere più semplice per le imprese attuare il Principio e rappresentare le prestazioni finanziarie. In particolare, le modifiche, scaturite a seguito del feedback degli stakeholder, sono progettate per: ridurre i costi semplificando alcuni requisiti della norma; rendere più semplice la spiegazione delle prestazioni finanziarie; facilitare la transizione rinviando la data di entrata in vigore dello standard al 2023.
  2. L’emergenza da Covid-19 integra, in modo evidente, un fatto intervenuto dopo la chiusura dell’esercizio, che non può non avere ricadute sulla redazione del bilancio. Come procedere, dunque, per rilevare in bilancio i fatti successivi, che avvengono tra la data di chiusura e la data di formazione del bilancio d’esercizio? Il principio contabile OIC 29 contiene le indicazioni necessarie alla corretta rilevazione in bilancio dei fatti successivi, distinguendo tra quelli che hanno impatto sui valori di bilancio, quelli che possono incidere sulla continuità aziendale e quelli che non devono essere recepiti nei valori di bilancio, da descrivere (se rilevanti) in nota integrativa.
  3. Sottoscrizione delle dichiarazioni fiscali. Sottoscrizione della dichiarazione annuale e delle istanze trimestrali IVA ai fini della compensazione o del rimborso dei crediti iva. Sottoscrizione della dichiarazione fiscale ai fini della compensazione dei crediti tributari
  4. La relazione annuale della società di revisione indipendente ai sensi dell’articolo 23, comma 7, della parte 3 del regolamento di attuazione degli articoli 4-undecies e 6, comma 1, lettere b) e c-bis) del D.Lgs. n. 58/1998 in materia di deposito e sub-deposito dei beni dei clienti degli intermediari
  5. L'ente locale può procedere alla nomina del nuovo revisore senza aspettare il decorso effettivo del termine di 45 giorni previsto per la prorogatio dell’incarico e come preavviso delle dimissioni. Lo ha chiarito il Ministero dell’Interno con parere dell’11 giugno 2020. La prorogatio è un istituto che può essere considerato a favore degli organi amministrativi, nel caso di scadenza dei termini naturali, ma non è un obbligo né occorre attendere il decorso effettivo dello stesso prima di procedere alla sostituzione dell’organo di revisione.