News su Fisco

RSS delle notizie Free del Quotidiano IPSOA pubblicate nell'area Fisco
  1. L’Agenzia delle Entrate ha aggiornato il modello “Comunicazione per la ricezione in via telematica dei dati relativi ai modelli 730-4 resi disponibili dall’Agenzia delle entrate” affinché anche l’INPS riceva, a partire dall’anno 2020, per il tramite dell’Agenzia, il risultato finale delle dichiarazioni trasmesso dai CAF e dai professionisti abilitati, con le stesse modalità già utilizzate per tutti i sostituti d’imposta. Si realizzerà così un riscontro immediato della dichiarazione 730 con il relativo risultato contabile.
  2. L'imposta sui servizi digitali - digital tax entra in vigore dal 1° gennaio 2020. Lo prevede la legge di Bilancio 2020, modificando quanto era stato previsto dalla legge di Bilancio 2019. In particolare, viene ora circoscritto il perimetro applicativo della digital tax, identificando quelli che non si qualificano come servizi digitali ai fini dell’applicazione dell’imposta. L’imposta dovuta si ottiene applicando l’aliquota del 3% all’ammontare dei ricavi tassabili realizzati dal soggetto passivo nel corso dell’anno solare (e non più in ciascun trimestre). E il suo versamento deve essere effettuato entro il 16 febbraio dell’anno solare successivo a quello in cui sono stati realizzati i ricavi tassabili (e non più entro il mese successivo a ciascun trimestre).
  3. Con le risoluzioni n. 94/E e n. 96/E del 2019, l’Agenzia delle Entrate ha ri-denominato i codici tributo 6890 e 6891, per l’utilizzo in compensazione, tramite modello F24, dei crediti d’imposta corrispondenti a sismabonus e ecobonus. I crediti ceduti utilizzabili in compensazione sono quelli risultanti dalle comunicazioni inviate all’Agenzia delle Entrate dai soggetti aventi diritto alle detrazioni, secondo le modalità di cui al provvedimento del 31 luglio 2019. Affinché i crediti possano essere utilizzati in compensazione, è necessario che il cessionario proceda alla loro accettazione.
  4. In tema di contributi pubblici per lo svolgimento di funzioni in materia di trasporto pubblico locale, un contributo assume rilevanza ai fini IVA se erogato a fronte di un obbligo di dare, fare, non fare o permettere, ossia quando si è in presenza di un rapporto obbligatorio a prestazioni corrispettive. Lo ha chiarito l’Agenzia dell’Entrate con la risposta a interpello n. 490 del 20 novembre 2019. La qualificazione di un'erogazione quale corrispettivo o quale contributo deve essere effettuata innanzitutto in base a norme di legge.
  5. Sono state aggiornate le liste dell'UE che contengono gli elenchi dei paesi non-cooperativi e quello delle giurisdizioni che hanno assunto impegni sufficienti per riformare le proprie politiche fiscali e le cui riforme sono monitorate dal gruppo "Codice di condotta" del Consiglio europeo in materia di tassazione delle imprese. Il Belize esce dalla lista delle giurisdizioni fiscali non cooperative - black list - e viene inserito nella gray-list. La Macedonia è stata, invece, rimossa dalla gray-list e viene considerato tra i paesi cooperativi. Le liste elaborate e pubblicate periodicamente dall’Unione europea contribuiscono a prevenire l'elusione fiscale e promuovere i principi di buona governance: la trasparenza fiscale, l'equa imposizione o le norme internazionali contro l'erosione fiscale e il trasferimento degli utili.

Contatti

ODCEC Avezzano

Via Donatoni, 56

67051 - Avezzano (AQ)

Tel e Fax: 0863 415120

E-mail segreteria@odcavezzano.it

PEC odcecavezzano@legalmail.it