ODCEC

News su Finanziamenti

RSS delle notizie Free del Quotidiano IPSOA pubblicate nell'area Finanziamenti
  1. E’ stato prorogato dal 16 al 31 marzo 2021 il termine ultimo per comunicare all’Agenzia delle Entrate l’opzione scelta tra lo sconto in fattura o la cessione del superbonus del 110% e degli altri bonus edilizi spettanti per le spese sostenute nel 2020. La proroga è stata comunicata dal direttore dell’Agenzia delle Entrate con provvedimento del 22 febbraio 2021. Il mancato invio della comunicazione nei termini e con le modalità previsti rende l’opzione inefficace nei confronti dell’Agenzia delle entrate. La possibilità di monetizzare i bonus edilizi è aperta anche per le spese che saranno sostenute nel 2021 e, esclusivamente per il superbonus 110%, per quelle sostenute nel 2022.
  2. Tanti i bonus edilizi disponibili nel 2021, tra conferme e novità. In primo piano il superbonus 110%, ma anche la possibilità di utilizzare il bonus facciate, l’eco e il sismabonus, il bonus ristrutturazioni, il bonus mobili, il bonus verde e il nuovo bonus idrico. Un intreccio di incentivi che occorre valutare con attenzione, al fine di individuare quello più adatto alle proprie esigenze ed anche più conveniente. Nella guida, realizzata in collaborazione con Bruno Pagamici e Rita Friscolanti, tutte le informazioni per fare la scelta giusta.
  3. La Commissione europea approva le modifiche apportate dall’Italia al regime di sovvenzioni dirette a sostegno delle imprese operanti nelle regioni dell'Italia meridionale colpite dalla pandemia di coronavirus, è in linea con il quadro temporaneo per le misure di aiuto di Stato. Tra queste: la proroga della durata del regime fino al 31 dicembre 2021, lo stanziamento di 4,8 miliardi di euro per il 2021, l'irrigidimento dei requisiti di ammissibilità e l'aumento dei massimali di aiuto per impresa.
  4. La Commissione europea ha previsto investimenti per 121 milioni di euro in nuovi progetti integrati nell'ambito del programma LIFE per l'ambiente e l'azione per il clima. I progetti integrati (link is external) avranno come obiettivo migliorare la qualità della vita dei cittadini aiutando gli Stati membri a conformarsi alla normativa dell'UE in sei settori: natura, acqua, aria, rifiuti, mitigazione dei cambiamenti climatici e adattamento ai cambiamenti climatici. Gli Stati membri potranno contare anche su altre fonti di finanziamento dell'UE, compresi i fondi agricoli, strutturali, regionali e per la ricerca, oltre ai fondi nazionali e agli investimenti del settore privato.
  5. Pubblicate in Gazzetta Ufficiale le modalità di attuazione degli incentivi fiscali in regime de minimis all'investimento in start-up innovative e in PMI innovative. L’incentivo consiste in una detrazione dall'imposta lorda sul reddito delle persone fisiche per i soggetti che investono direttamente o indirettamente nel capitale sociale di una o più start-up innovative. Il soggetto investitore, in ciascun periodo d'imposta, può accedere all’agevolazione fiscale per un investimento massimo di euro 100.000 che arriva a euro 300.000 nel caso di investimento in PMI innovative.